Cosa si intende per viaggi bleisure?

Il termine “bleisure” deriva dalla fusione di "business" e "leisure”, ovvero “lavoro” e “tempo libero". I viaggi bleisure sono infatti quelli in cui i dipendenti riescono a combinare gli impegni di lavoro e i momenti di svago. Questo tipo di esperienza ha mostrato un aumento negli ultimi anni.

In un mondo sempre più caotico, i viaggiatori business hanno deciso di optare per un giusto compromesso tra le responsabilità lavorative di quando sono in trasferta e le attività personali a cui dedicarsi nel tempo libero, come passeggiate, escursioni, giornate in spiaggia o momenti di relax nella spa dell'hotel.

I viaggi bleisure possono essere vissuti in diversi modi, ma di solito si sceglie di aggiungere qualche giorno in più prima o dopo il viaggio business, o di portare con sé amici e familiari a cui dedicare del tempo di qualità tra gli impegni di lavoro. L’idea è che più i viaggiatori business sono felici, più elevata sarà la loro produttività e quindi anche il ritorno sull’investimento per l’azienda.

Qual è il vantaggio di combinare gli affari e lo svago per un viaggiatore aziendale?

In seguito al Coronavirus, molte aziende hanno introdotto il lavoro ibrido, quindi ora siamo relativamente abituati a questo approccio. In generale, i vantaggi di lavorare in modo flessibile sono numerosi, così come lo sono i benefici di fare viaggi bleisure:

  • Fusi orari – Spesso i viaggi business richiedono di andare all’estero, anche molto lontano dal proprio Paese. Poter partire qualche giorno prima permette ai viaggiatori di potersi adattare al fuso orario e quindi di lavorare in modo più efficiente ed efficace, dando il massimo.
  • Meno stress – Poter abbinare gli affari allo svago e alle esperienze personali aiuta a raggiungere un maggiore equilibro tra lavoro e vita privata. Questo può ridurre lo stress e far vivere ai viaggiatori un’esperienza più piacevole.
  • Soddisfazione sul lavoro – Se i dipendenti sanno di essere importanti per l’azienda, possono sentirsi motivati a dare di più e quindi essere soddisfatti del proprio risultato dopo il viaggio.
  • Meno emissioni – Dopo un viaggio bleisure, i dipendenti potrebbero non sentire più il bisogno di partire per le ferie aggiuntive pianificate inizialmente. Oltre a generare un risparmio di tempo e denaro, questo significa anche prendere meno voli, e ridurre la propria impronta di carbonio!

Quali sono i vantaggi per la tua azienda nel consentire viaggi bleisure ai dipendenti?

  • Fidelizzare i dipendenti – Offrire ai dipendenti la possibilità di fare viaggi bleisure può renderli più soddisfatti e scoraggiarli dal cercare altre opportunità lavorative.
  • Migliorare lo spirito aziendale – Permettere ai dipendenti di fare un viaggio bleisure significa che torneranno riposati e impazienti di ricominciare!
  • Attirare talenti – Oltre a mantenere motivati gli attuali dipendenti, offrire la possibilità di fare viaggi bleisure può attrarre nuovi talenti.
  • Migliorare la produttività – Più produttivi sono i dipendenti, maggiori sono le probabilità che aumentino i profitti.
  • Aumentare l’entusiasmo verso i viaggi business – Può non essere facile chiedere ai dipendenti di lavorare all’estero, soprattutto quando potrebbero avere impegni personali. Tuttavia, permettere di combinare la trasferta con una vacanza potrebbe convincerli a partire e a farlo di nuovo, se necessario.

I viaggi bleisure prevedono sfide particolari?

  • Visibilità – Alla base di qualsiasi tipo di viaggio business deve esserci la fiducia. L’azienda si fida del fatto che il dipendente svolga un ottimo lavoro a casa, e lo stesso vale quando il dipendente si trova all'estero.
  • Gestione delle spese – Sapere chi paga e cosa deve essere pagato è essenziale. Esistono vari modi per gestire questo aspetto, ma è prassi comune per le aziende coprire i costi dei dipendenti durante i giorni lavorativi e per i voli, lasciando ai dipendenti le spese personali legate al tempo libero.
  • Comunicazione – Stabilire dei canali di comunicazione per mantenersi in contatto con i viaggiatori bleisure è di fondamentale importanza. Ricorda che queste comunicazioni dovrebbero essere organizzate con il giusto equilibrio, per evitare che i dipendenti si sentano gestiti o controllati eccessivamente.

5 consigli per le aziende che organizzano viaggi bleisure per i dipendenti

  1. Valuta i rischi – Potresti decidere di non permettere ai dipendenti di fare viaggi prolungati per svago se devono recarsi in destinazioni considerate ad alto rischio. Controlla il sito web del governo del Paese per sapere di più su dove è sicuro viaggiare.
  2. Ricorda che il lavoro è prioritario - Anche se è entusiasmante fare viaggi bleisure, assicurati che i dipendenti continuino a dare priorità al lavoro. Se, per esempio, arrivano uno o due giorni prima di una conferenza, potresti consigliare di evitare il consumo eccessivo di alcolici la sera prima dell’evento. Dopotutto, il vero scopo del viaggio è il business
  3. Stabilisci condizioni chiare – Accordatevi su quali momenti dedicare al lavoro e quali allo svago, e assicuratevi che i dipendenti conoscano la politica di viaggio dell’azienda prima di partire. Sapere nel dettaglio cosa è coperto e cosa non è coperto in termini di spese e di sicurezza renderà il viaggio più semplice e piacevole sia per i viaggiatori che per l’azienda. Per esempio, se il piano di assistenza e assicurazione copre solo la parte del viaggio relativa al lavoro, potresti consigliare ai dipendenti di stipulare un’assicurazione personale per la parte dedicata allo svago.
  4. Fornisci una documentazione scritta – Anche se tra i dipendenti e l’azienda c’è un forte rapporto di fiducia, fare accordi verbali non è sufficiente. Senza documentare per iscritto le politiche dei viaggi bleisure, le aziende lasciano spazio a inadempienze e spese eccessive, o in casi estremi, persino a cause legali.
  5. Affidati alla tecnologia – Dato che i viaggi bleisure sono sempre più frequenti, alcune società tech offrono alle aziende nuovi strumenti per questo tipo di viaggi, tra cui programmi fedeltà, soluzioni di pagamento contactless o app GPS per la sicurezza. Sebbene sia difficile azzerare i rischi per i dipendenti, chi si occupa della gestione del viaggio può utilizzare la tecnologia per monitorare i dipendenti, ovunque si trovino.

5 consigli per chi parte per un viaggio bleisure per la prima volta

  1. Organizza le vacanze in modo intelligente – Se possibile, fai coincidere il tuo viaggio bleisure con un giorno festivo, poco prima o dopo il weekend. Questo ti permetterà di guadagnare tre giorni per visitare un nuovo Paese, senza dover usare ferie retribuite. Ricorda di prenotare il prima possibile per non dover pagare prezzi elevati per il volo e l’hotel.
  2. Visita le destinazioni limitrofe – All’inizio o alla fine del tuo viaggio bleisure potresti esplorare le città situate nelle vicinanze. Se per esempio vai in Europa, con un breve ed economico tragitto in treno puoi raggiungere città affascinanti. Sfrutta il viaggio al meglio!
  3. Scegli l’hotel ideale – Chiedi qual è il budget per l’alloggio e se puoi scegliere tu dove soggiornare. Potresti non avere abbastanza tempo per allontanarti troppo dall'hotel, quindi l’ideale sarebbe trovare servizi in loco come la piscina o la spa. Puoi anche decidere di portare con te la tua famiglia. In questo caso sarebbero perfette strutture con servizi che li facciano divertire mentre lavori, come campi da tennis o miniclub.
  4. Cerca la postazione giusta – Non tutti gli hotel offrono postazioni di lavoro e conoscono aree in cui puoi allestire la tua scrivania temporanea. Prima di partire, fai una ricerca nella zona circostante e una lista dei locali con WiFi gratuito e segnale forte, o individua un bel posto tranquillo con vista mare da cui lavorare.
  5. Fai le valigie con astuzia – Quella che prima era una trasferta di lavoro di tre giorni adesso è un viaggio bleisure di otto giorni. Fare le valigie può sembrare difficile, ma non a tal punto da dover indossare il costume da bagno durante il viaggio per risparmiare spazio nella valigia. Una buona soluzione potrebbe essere portare un bagaglio a mano più piccolo e uno zaino, invece di un’unica valigia di dimensioni medie. Se hai poco spazio, scegli vestiti che puoi indossare sia per il lavoro che per il tempo libero (per es. abiti da portare sia con scarpe eleganti per una cena con un cliente che con scarpe da ginnastica per visitare la città).

Articoli consigliati

31/08/22
5 min di lettura
Politica di viaggio aziendale: cos’è e come farla rispettare

Con questa guida completa, scoprirai cos'è una politica di viaggio, come monitorarne la conformità e...

Gestione dei viaggi business Clienti/amministratori
22/06/22
8 min di lettura
Come le piccole e medie imprese possono beneficiare di strumenti per la gestione dei viaggi business

Una soluzione per gestire i viaggi di lavoro può trasformare il modo in cui la tua PMI prenota i via...

Piccole e medie imprese Proprietari di piccole aziende